Prima Effe

MATERIALI DI LAVORO IN CLASSE

Le tartarughe tornano sempre

"Un autore che dimostra di saper guardare l’animo umano” la Repubblica Salvatore è nato quando in pochi conoscevano il nome della sua isola: un luogo di frontiera posto alla fine del mondo, con il mare blu e la terra arsa dal sole.

La nostalgia degli altri

Lizzie è volubile, egoista e piena di fascino, una dittatrice nata, circondata da una fama temeraria fin dall’adolescenza. Adrian è timido, maldestro, incapace di fare una mossa audace, eppure animato da desideri pericolosi. I due si incontrano all’Acquario: una grande industria dell’intrattenimento, un luogo dove si trasformano sentimenti e sogni in mondi digitali. Non si frequentano, ma ogni notte si scrivono. Un guaio per due persone convinte che a raccontare bene una storia la si possa rendere reale. E quanto più i corpi si sottraggono e il contatto virtuale dilaga, tanto più cresce il loro innamoramento. Ma chi è davvero Adrian?

Il sogno di Anno

Anna ha quindici anni, vive a Milano e vorrebbe fare la giornalista. Adora il ticchettio della tastiera e sogna luoghi lontani da visitare e storie da raccontare. Nel suo piccolo, incontra dilemmi pratici e morali: contano di più le notizie o le persone? Dove fermarsi nella ricerca della verità? Come raccontare una storia con sentimento mantenendo contemporaneamente la lucidità di giudizio? La determinazione e l’idealismo di Anna basteranno per realizzare il suo sogno?

Il grande futuro

Un romanzo di formazione e di amicizia per tutti i lettori, profondamente radicato nell’attualità. Una storia esemplare per capire l’Altro e se stessi, per riflettere sul proprio destino e sulla strada da intraprendere per costruirlo e per raggiungere così la felicità.

Terrore a Grammaland

Grammaland, il parco dei divertimenti nel quale si spiegano le regole della grammatica in modo originale e spassoso, offre sempre nuove attrazioni: il campo da rugby in cui l’animatore Tacalahaka propone subdoli quiz sulla H, il Padiglione delle Pronunce Sbagliate dove i ragazzi che inciampano sugli accenti precipitano in uno scivolo a chiocciola..

Adesso

“Riesce nell’impresa eccezionale: raccontare ciò che succede, quando si cade. Quando si cambia” Annalena Benini È molto più che un romanzo d’amore, questo: è un romanzo sorprendente sull’amore. Esiste un momento nella vita di ognuno di noi dopo il quale niente sarà più come prima: quel momento è adesso.

QUALCOSA DI VERO

“I veri mostri erano quelli reali, là fuori, vestiti come tutti, che si aggiravano spacciandosi per gente comune” A rincasare ubriachi nel cuore della notte si rischia di inciampare in qualsiasi cosa: un gradino o uno stuoino fuori posto.

I ragazzi hanno grandi sogni

Alì ha tredici anni quando vede Roma per la prima volta. È tutto così imponente e ordinato, per lui che viene da Kabul. Ci ha messo cinque anni, ma finalmente ha coronato il suo grande sogno: è arrivato in Europa dopo aver dovuto dire addio, insieme al suo paese, l’Afghanistan, ai genitori e al fratello, annegato nel Mediterraneo nel tentativo di raggiungere clandestinamente la Grecia dalla Turchia. Ma non c’è tempo per riposarsi: in realtà il viaggio è appena cominciato. Perché a Roma la gente è strana: parla una lingua che Alì non capisce, ha abitudini diverse e lo guarda come un alieno.

La finestra di Leopardi

Ville eleganti e palazzi nobiliari, ma anche appartamenti dignitosi, umili case contadine, castelli arroccati su una rupe, celle di prigione e persino vagoni ferroviari: l’assortimento dei luoghi abitati dai nostri scrittori e dalle nostre scrittrici ben riflette l’affascinante complessità della cultura italiana. La finestra di Leopardi è un viaggio sentimentale, ironico e insieme appassionato, nelle dimore dei grandi autori, quelli che abbiamo conosciuto a scuola: Petrarca, Manzoni, Pavese, Fenoglio, Leopardi, d’Annunzio, Tasso, Carducci, Pascoli, Quasimodo, Pirandello, Deledda, Pasolini e tanti altri ancora. Fra queste mura, su questi tavoli, nella cornice di una finestra, davanti a un focolare oppure dietro le sbarre, sono nate le parole che hanno cementato la nostra identità nazionale.

Perchè blog 1F

È lo spazio che racconta, raccoglie e presenta novità, proposte, eventi, spettacoli, recensioni. Tutto quello che pensiamo possa essere interessante per te, per i tuoi amici e per i tuoi insegnanti!